Vai al contenuto principale
Coronavirus: aggiornamenti per la comunità universitaria / Coronavirus: updates for UniTo Community
Oggetto:
Oggetto:

STORIA ED ISTITUZIONI DELL'ASIA MAGISTRALE

Oggetto:

HISTORY OF ASIA

Oggetto:

Anno accademico 2021/2022

Codice attività didattica
LIN0381
Docente
Prof. Marzia Casolari (Titolare del corso)
Corso di studio
LINGUE STRANIERE PER LA COMUNICAZIONE INTERNAZIONALE (Magistrale)
Anno
2° anno
Periodo
Primo semestre
Tipologia
Caratterizzante
Crediti/Valenza
9
SSD attività didattica
SPS/14 - storia e istituzioni dell'asia
Erogazione
Tradizionale
Lingua
Italiano
Frequenza
Facoltativa
Tipologia esame
Orale
Oggetto:

Sommario insegnamento

Oggetto:

Obiettivi formativi

 

L'insegnamento riguarda la storia contemporanea dell'Asia e del Sud-Est asiatico nel quadro internazionale. Il metodo di analisi sarà essenzialmente quello della Storia Internazionale e della Imperial e Global History. 

Il corso analizza il modo in cui la dominazione occidentale sull'Asia si è realizzata attraverso il meccanismo del divide and rule: soprattutto il colonialismo britannico si è caratterizzato per la sua capacità di creare fratture e divisioni, a livello economico e sociale, ma anche attraverso la riorganizzazione del territorio e la sua frammentazione. Il corso analizzerà soprattutto questa seconda modalità di dominio, quella che passa per la riorganizzazione e la spartizione del territorio, prendendo in esame anche gli effetti a lungo termine di questo processo di separazione e frammentazione, effetti che si estendono fino all’attualità.

L'insegnamento si rivolge preferibilmente a studenti che abbiano una conoscenza di base (linguistica, storica o politologica) dell'Asia. 

Il corso si prefigge l'obiettivo di fornire agli studenti gli strumenti per

- acquisire una conoscenza approfondita dell'area oggetto del corso

- essere in grado di formulare in autonomia analisi critiche dei contesti storici,  sociali e politici studiati

- essere in grado di proporre quesiti di ricerca e prospettive di studio innovativi

The course will examine the contemporary history of Asia and South east Asia in a comparative perspective, within the theoretical frame of Imperial and Global History. 

The course will examine western colonial rule in Asia from the perspective of the divide and rule mechanism. Especially British colonisation was based on fragmentation and separation, at economic and social level, as well as through territorial reorganisation and divisions. The course will focus in particular on this form of domination, represented by territorial reorganisation and partition, taking into consideration the long lasting effects of this processes, up to the present.

Students are expected to have a basic knowledge about Asia (languages, history or politics). 

Students are expected

- to acquire an indepth knowledge of the area under review

- to be able to critically and independently analyse the area under review from the historical, social and political point of view

- to be able to put forward innovative research questions and proposals

 

Oggetto:

Risultati dell'apprendimento attesi

Ci si attende che, alla fine del corso, gli studenti abbiano raggiunto i seguenti risultati:

- avere acquisito una conoscenza approfondita della storia politica contemporanea dell'Asia e del Sudest asiatico, nel quadro internazionale 

- avere acquisito una conoscenza delle trasformazioni contemporanee e attuali che riguardano la regione oggetto di studio, sul piano internazionale ed economico sociale

- avere migliorato la propria capacità di esposizione orale

- essere in grado di formulare e realizzare percorsi di studio e di ricerca originali, riguardanti i contesti e gli ambiti disciplinari oggetto del corso

By the end of the course students are expected to:

- obtain an in-depth knowledge of Asian and Southeast Asian contemporary political history, in the international context.

- to acquire a knowledge of present transformations involving the region under review, from the economic and social point of view, in the international context

- to have improved their verbal presentation skills.

- to be able to draw up and carry out original study and research programs concerning the contexts under review and the respective disciplines

 

Oggetto:

Programma

Il corso si rivolge a studenti delle Lauree Magistrali afferenti al Dipartimento di Lingue (9 CFU 60 ore) e Area and Global Studies for International Cooperation in lingua inglese (Dipartimento di Culture, Politica e Società – 6 CFU 36 ore)

Le prime 18 ore, di carattere introduttivo, riservate agli studenti di Lingue, saranno svolte in italiano, mentre la parte restante del corso sarà in lingua inglese.

Per gli studenti che non conoscono l'inglese, sarà possibile realizzare momenti di approfondimento in italiano.

La bibliografia sarà in inglese, salvo diversa necessità da parte degli studenti che seguono i corsi erogati dal Dipartimento di Lingue.

Nel 2021 ricorre il 50° anniversario della nascita del Bangladesh, ottenuta a seguito di una sanguinosa guerra civile con il Pakistan. Fino a quella data era esistito solo il Pakistan, diviso in due parti, Pakistan occidentale, a nord-ovest dell’India, e Pakistan orientale, a est. Questo era il risultato macroscopico e insensato della partition del subcontinente indiano, avvenuta contestualmente all’indipendenza dell’India e del Pakistan, nell’agosto del 1947. Questo evento non solo ha destabilizzato fino ad oggi l’Asia meridionale, ma ha avuto ripercussioni a livello mondiale: il conflitto in Kashmir o l’instabilità politica del Pakistan, divenuto territorio di spregiudicati giochi geopolitici durante e dopo la Guerra Fredda sono esempi di un insieme molto più ampio di problematiche derivate dalla partition dell’India.  

Il corso si pone due finalità. La prima è dimostrare come la storia di due paesi apparentemente minori abbia in realtà avuto un impatto elevatissimo a livello mondiale. La seconda è quella di considerare la partition dell’India come paradigma, impiegato dalle potenze egemoniche in altri contesti per risolvere, a livello internazionale, problematiche di carattere geopolitico o, all’interno di singoli paesi, tensioni e conflitti interetnici o intercomunitari.

Le analisi appena illustrate si collocano nel quadro generale della Storia contemporanea dell’Asia meridionale e sud-orientale. Gli studenti saranno invitati a individuare le analogie tra i processi descritti in relazione al subcontinente indiano e simili fenomeni avvenuti in altre aree dell’Asia del sud-est (Vietnam, Corea, Sri Lanka, Timor Est) scegliendo una di queste aree e analizzandone in autonomia la storia, costruendo la bibliografia con il supporto della docente, per presentare brevemente (15-20 minuti) i risultati di tale ricerca in aula e a discuterli con la docente e con i colleghi. In sede di esame si terrà conto dell'andamento di queste esercitazioni, che incideranno per il 25% sulla votazione finale.

Il corso si articolerà nei seguenti moduli:

  • Introduzione alla storia contemporanea dell’Asia
  • La colonizzazione britannica dell’India e la colonizzazione europea del Sud-Est asiatico a confronto
  • L’indipendenza dell’India e la tripartizione del subcontinente indiano
  • Pakistan occidentale e Pakistan orientale
  • La nascita del Bangladesh
  • Il Pakistan e i “grandi giochi” tra i blocchi
  • Il Bangladesh oggi
  • La partition dell’India come paradigma
  • Uno sguardo introduttivo alle altre partition dell’Asia

I materiali di studio saranno resi disponibili al link "materiali didattici", in fondo a questa pagina

The corse is directed to the students of the Laurea Magistrale courses of the Department of Languages (9 CFU 54 hours) and Laurea Magistrale in Area and Global Studies for International Cooperation in English (Dipartimento di Culture, Politica e Società – 6 CFU 36 hours)

The introductory section of the course, of 18 hours, is reserved to the students of the Department of Languages and the remaiming 36 hours, in English, will be opend to the students of both, Foreign Languages for International Communication and Area and Global Studies for International Cooperation.

Students who do not know English can attend some additional training.

The bibliography will be in English.

2021 is the 50th anniversary of Bangladesh independence, obtained after a blood-soaked civil war with Pakistan. Up to that time, only Pakistan existed, divided into two parts, West Pakistan, along India’s western border, and East Pakistan, to the East. This was the impressive and unreasonable result of the partition of the Indian subcontinent, concurrent with India’s and Pakistan’s independence in August 1947. This event not only destabilised South Asia, but it had also tremendous consequences at the international level up to the present: the conflict in Kashmir or the political instability of Pakistan, which became the laboratory for ruthless geopolitical games across the Cold War, are only a few examples of the far-reaching consequences of India’s partition. 

This course has two objectives: the first is to explain how the history of two apparently ‘minor’ countries had actually a tremendous impact at the international level. The second is to consider India’s partition as a model, adopted by the world’s hegemonic powers to solve in several other contexts either geopolitical problems, at the international level or, within specific countries, to solve interethnic or communal conflicts.

The framework of the course is the contemporary history of South and South-East Asia. Students are required to identify the similarities between the processes that took place in the Indian subcontinent and in other areas of South-East Asia (Vietnam, Korea, Sri Lanka, Timor Leste). Students are supposed to choose one of these areas and analyse its history in autonomy, after selecting the relevant bibliography with the help of the professor. Thereafter, students will be required to present the results of their research and discuss them with the colleagues and professor for about 15-20 minutes. This presentation will have an impact of 25% on the exam evaluation.

The course will be dived in the following units:

  • An introduction to the contemporary history of Asia
  • British colonisation of India and European colonisation of South-East Asia compared
  • India’s independence and the ‘tripartition’ of the Indian subcontinent
  • West and East Pakistan
  • The birth of Bangladesh
  • Pakistan and the “great games” between the two blocks
  • Today’s Bangladesh
  • India’s partition as a paradigm
  • Introducing other partitions in Asia

In case classroom training will not be possible, the course will be online 

All teaching materials will be made available at the link "materiale didattico" below

Oggetto:

Modalità di insegnamento

Lezioni frontali, utilizzo di audiovisivi, presentazioni degli studenti, discussioni in aula.

Nel caso in cui non sia possibile tenere lezione in presenza, il corso si svolgerà online, collegandosi al link

https://unito.webex.com/webappng/sites/unito/dashboard?siteurl=unito

 

Frontal lessons, use of media, students' presentations, class discussion.

In case classroom training will not be possible, the course will be online

https://unito.webex.com/webappng/sites/unito/dashboard?siteurl=unito

For AGIC students the course will start on 29 October

Oggetto:

Modalità di verifica dell'apprendimento

Esame orale in videoconferenza (piattaforma webex)

1 Gli studenti dovranno gestire il tempo a loro disposizione nel contesto dell'esame per elaborare risposte complete
2 Le risposte dovranno mostrare coerenza, capacità di riflettere e di analizzare criticamente i testi letti
3 Le risposte si baseranno anche su confronti tra casi studio specifici.
Criteri di verifica
1 Gli argomenti sono strutturati in forma di risposte dirette a domande specifiche
2 Gli argomenti sono riconducibili alla bibliografia di riferimento
3 Gli argomenti sono supportati da esempi appropriati

Nella valutazione si terrà conto della partecipazione attiva alle lezioni e delle presentazioni: queste ultime concorreranno al voto finale.

The exam is oral in videoconference (Webex)

1 Students will manage the available time to properly answer the questions 2 The answers must be coherent and prove the capacity to properly reflect and to critically analyse the texts 3 The answers will be based on the comparison between specific case studies.
Assessment 1 The arguments will be represented by direct ansewrs to specific questions 2 The answers will be related to the reading list 3 The answers are supported by porper examples.

The overall evaluation will be based also on the active participation to class discussions and on students' presentations, whose results will be part of the final grades.

Oggetto:

Attività di supporto

Le lezioni e le presentazioni degli studenti saranno supportate da audiovisivi power point. Gli studenti saranno invitati ad aggiornarsi sui fatti in corso in Asia attraverso la lettura regolare di giornali e periodici, la consultazione di siti internet specializzati e di informazone, la visione e l'ascolto di programmi televisivi e radiofonici.

 

Testi consigliati e bibliografia

Oggetto:

Ishita Banerjee-Dube, A History of Modern India, Cambridge University Press,2014

Willem Van Schendel, A History of Bangladesh, Cambridge University Press, 2009

Arie Dubnov, Laura Robson (eds,), Partitions: A Transnational History of Twentieth-Century Territorial Separatism, Stanford University Press, 2019, pp. 1-27

Gary J. Bass, The Blood Telegram: Nixon, Kissinger, and a Forgotten Genocide, Hurst, 2014

Arthur Cotterel, A History of Southeast Asia, Marshall Cavendish International Asia Pte Ltd, 2014, capitoli 9-10-11-12

Cambridge History of Southeast Asia, capitoli 1, 3, 10

In alternativa ai due precedenti testi, gli studenti di Lingue per la comunicazione internazionali possono leggere

Pietro Masina, Il Sud Est Asiatico in trappola: storia di un miracolo mancato, Edizioni Nuova Cultura, 2013

Agli studenti di Lingue straniere per la comunicazione internazionale che non intendono utilizzare la bibliografia in inglese è richiesta la lettura anche dei seguenti testi

Steven Hugh Lee, La guerra di Corea, il Mulino, 2003

Mitchell K. Hall, La guerra del Vietnam, il Mulino, 2003

Ishita Banerjee-Dube, A History of Modern India, Cambridge University Press,2014

Willem Van Schendel, A History of Bangladesh, Cambridge University Press, 2009

Arie Dubnov, Laura Robson (eds,), Partitions: A Transnational History of Twentieth-Century Territorial Separatism, Stanford University Press, 2019, pp. 1-27

Gary J. Bass, The Blood Telegram: Nixon, Kissinger, and a Forgotten Genocide, Hurst, 2014

Arthur Cotterel, A History of Southeast Asia, Marshall Cavendish International Asia Pte Ltd, 2014, chapters 9-10-11-12

Cambridge History of Southeast Asia, chapters 1, 3, 10

Ishita Banerjee-Dube, A History of Modern India, Cambridge University Press,2014

Willem Van Schendel, A History of Bangladesh, Cambridge University Press, 2009

Arie Dubnov, Laura Robson (eds,), Partitions: A Transnational History of Twentieth-Century Territorial Separatism, Stanford University Press, 2019, pp. 1-27

Gary J. Bass, The Blood Telegram: Nixon, Kissinger, and a Forgotten Genocide, Hurst, 2014

Arthur Cotterel, A History of Southeast Asia, Marshall Cavendish International Asia Pte Ltd, 2014, chapters 9-10-11-12

Cambridge History of Southeast Asia, chapters 1, 3, 10

 

1, 3, 10

 



Oggetto:

Note

Il corso si rivolge a studenti della Laurea Magistrale in Lingue Straniere per la Comunicazione Internazionale in lingua italiana (Dipartimento di Lingue – 9 CFU 54 ore) e Area and Global Studies for International Cooperation in lingua inglese (Dipartimento di Culture, Politica e Società – 6 CFU 36 ore)

Le prime 18 ore, di carattere introduttivo, riservate agli studenti di Lingue, saranno svolte in italiano, mentre la parte restante del corso sarà in lingua inglese.

Per gli studenti che non conoscono l'inglese, sarà possibile realizzare momenti di approfondimento in italiano.

La bibliografia per gli studenti del corso in Area and Global Studies for International Cooperation sarà interamente in inglese, mentre per gli studenti in Lingue Straniere per la Comunicazione Internazionale sarà in italiano, salvo diversa scelta da parte degli interessati.

Non è previsto un programma alternativo per gli studenti non frequentanti

The course is open to students of the Laurea Magistrale in Lingue Straniere per la Comunicazione Internazionale in lingua italiana (Dipartimento di Lingue – 9 CFU 54 ore) and Area and Global Studies for International Cooperation in lingua inglese (Dipartimento di Culture, Politica e Società – 6 CFU 36 ore)

The initial and introductory 18 hours are limited to students of the Laurea Magistrale in Lingue Straniere per la Comunicazione Internazionale and will be in Italian. The following part of the course will be in English. 

Students who do not know English can have additional training in Italian.

The bibliography for the students in Area and Global Studies for International Cooperation will be entirely in Enlgish, while for students in Lingue Straniere per la Comunicazione Internazionale will be in Italian, unless they will opt for English.

There is no specific program for non attending students

 

Oggetto:

Insegnamenti che mutuano questo insegnamento

Registrazione
  • Aperta
    Apertura registrazione
    01/09/2021 alle ore 09:00
    Oggetto:
    Ultimo aggiornamento: 13/12/2021 09:34
    Non cliccare qui!