Vai al contenuto principale
Coronavirus: aggiornamenti per la comunità universitaria / Coronavirus: updates for UniTo Community
Oggetto:
Oggetto:

LINGUA TEDESCA (Prima annualità)

Oggetto:

GERMAN LANGUAGE AND LINGUISTICS (FIRST YEAR)

Oggetto:

Anno accademico 2016/2017

Codice dell'attività didattica
LIN0036_0
Docente
Valentina Crestani (Titolare del corso)
Corso di studi
SCIENZE DELLA MEDIAZIONE LINGUISTICA (Triennale)
Anno
1° anno
Tipologia
Caratterizzante
Crediti/Valenza
9
SSD dell'attività didattica
L-LIN/14 - lingua e traduzione - lingua tedesca
Modalità di erogazione
Tradizionale
Lingua di insegnamento
Italiano
Modalità di frequenza
Facoltativa
Tipologia d'esame
Scritto
Prerequisiti
Superamento della prova propedeutica 1
Oggetto:

Sommario insegnamento

Oggetto:

Obiettivi formativi

La formazione linguistica triennale, attraverso la riflessione sulla lingua quale fenomeno storico, sociale e culturale, l’analisi di testi scritti e orali, gli esercizi di
traduzione e di mediazione, con il supporto di sussidi multimediali, è finalizzata alla conoscenza di base delle nozioni di linguistica teorica e applicata, di filologia, di
glottodidattica, di traduttologia e all’acquisizione, per le lingue straniere, di competenze e abilità di base, corrispondente al livello A2 del “Quadro comune europeo di riferimento per la conoscenza delle lingue”. In particolare si segnalano i seguenti obiettivi formativi:

1. Pronunciare correttamente parole, frasi e periodi contestualizzati in tedesco.

2. Riconoscere la struttura delle parole tedesche anche con il confronto con la lingua italiana e inglese.

3. Individuare il significato delle parole tedesche non note sulla base delle regole di formazione di parola e delle somiglianze con parole di altre lingue (in primis italiano e inglese).

4. Spiegare la strutturazione della frase principale e secondaria in tedesco.

5. Formare frasi tedesche (principalmente dichiarative, interrogative, imperative) corrette sintatticamente e rilevanti semanticamente.

6. Produrre brevi testi tedeschi appartenenti a vari generi e tipologie testuali su temi di rilevanza quotidiana e attuale.

7. Comprendere brevi testi in tedesco, utilizzando strategie morfologiche e sintattiche e la conoscenza del genere testuale.

Oggetto:

Risultati dell'apprendimento attesi

Al termine dell'insegnamento lo studente dovrà essere in grado di:

1. utilizzare attivamente le conoscenze fonetiche, morfologiche e sintattiche apprese (pronuncia corretta, riconoscimento di morfemi, individuazione del significato di parole, strutturazione adeguata di frasi tedesche);

2. analizzare in modo autonomo brevi testi tedeschi dal punto di vista informativo e linguistico (fonetico, sintattico e morfologico) sulla base delle competenze apprese;

3. produrre brevi testi tedeschi di specifici generi testuali.

Oggetto:

Modalità di insegnamento

Lezione frontale con cicli di esercitazioni; utilizzo di supporti multimediali (slide, video).

Oggetto:

Modalità di verifica dell'apprendimento

Esame scritto in lingua italiana con le seguenti tipologie di quesiti:

         brevi domande aperte in italiano sull'analisi metalinguistica,

         commento a una slide in tedesco trattata a lezione,

         domande di completamento in tedesco e/o in italiano,

         domande chiuse in tedesco e/o in italiano (vero o falso) con richiesta di giustificazione della risposta,

         esercizi similari a quelli svolti a lezione e nello studio individuale (ad esempio individuazione di morfemi, strutturazione di una frase interrogativa tedesca, redazione di un breve testo in tedesco),

         domande relative al lessico specifico dei testi trattati e dei vari argomenti specialistici di Linguistica.

Durata indicativa della prova: 60 minuti.

Requisiti di accesso: superamento della prova propedeutica 1.

Il voto finale tiene conto del voto della prova propedetica 1.

Oggetto:

Programma

L'insegnamento si rivolge sia agli studenti principianti sia agli studenti con conoscenze pregresse di tedesco. Intende proporre gli strumenti e sviluppare le competenze necessarie ad affrontare lo studio e l’utilizzo della lingua tedesca in modo riflessivo e metalinguistico, analizzando i seguenti livelli di analisi anche in ottica contrastiva tedesco – italiano:

1.         Morfologia: si forniranno le basi teoriche e metodologiche per l’analisi della struttura delle parole complesse in tedesco, distinguendo fra morfologia di flessione (Flexionsmorphologie), ambito preposto alla creazione di morfemi grammaticali (cfr. Kind+er, Vorlesung+en), e formazione delle parole (Wortbildung), fonte primaria per la creazione del lessico (cfr. Les+er, Wirt+schaft). Oltre alla scomposizione in morfemi, si focalizzerà l’attenzione sul significato dei morfemi di Wortbildung.

2.         Sintassi: oggetto di questa parte sarà la frase tedesca. Si affronteranno Satztypen, individuati in base alla posizione del verbo finito all’interno della frase, e Satzarten con particolare attenzione a Aussage-, Interrogativ- e Imperativsätze per giungere all’applicazione del topologisches Satzmodell (Felderanalyse).

Un parte delle lezioni sarà, inoltre, dedicata alla Fonologia al fine di favorire l’apprendimento di una adeguata pronuncia del tedesco e delle convenzioni dell’alfabeto fonetico internazionale (IPA).

I vari aspetti verranno affrontati a partire dall’analisi di testi scritti e audio-visivi appartenenti a vari generi testuali. Si offriranno riflessioni contrastive con la lingua italiana, in modo da favorire negli studenti interferenze positive fra lingua ufficiale e lingua straniera, e con la lingua inglese, in modo da attivare negli studenti considerazioni interlinguistiche sulla base di un’altra lingua germanica.

Testi consigliati e bibliografia

Oggetto:

Barberis, Paola/Sarnow, Annemarg (2015): Introduzione alla fonetica del tedesco. Con esercizi mirati per parlanti italiani. Celid.

Di Meola, Claudio (2014): La linguistica tedesca. Un'introduzione con esercizi e bibliografia ragionata. Ediz. italiana e tedesca. Nuova edizione rivista e ampliata. Bulzoni.

Slide e materiali a cura della docente (disponibili nella sezione "Materiali Didattici" a partire da febbraio 2017) .



Oggetto:
Ultimo aggiornamento: 18/08/2016 16:35