Vai al contenuto principale
Coronavirus: aggiornamenti per la comunità universitaria / Coronavirus: updates for UniTo Community
Oggetto:
Oggetto:

LETTERATURA SERBA E CROATA (Seconda annualità)

Oggetto:

SERBIAN AND CROATIAN LITERATURE (Second Year)

Oggetto:

Anno accademico 2017/2018

Codice dell'attività didattica
LIN0289_0
Docente
Ljiljana Banjanin (Titolare del corso)
Corso di studi
LINGUE E LETTERATURE MODERNE (Magistrale)
Anno
2° anno
Tipologia
Caratterizzante
Crediti/Valenza
9 CFU
SSD dell'attività didattica
L-LIN/21 - slavistica
Modalità di erogazione
Tradizionale
Lingua di insegnamento
Italiano
Modalità di frequenza
Facoltativa
Tipologia d'esame
Orale
Mutuato da
Oggetto:

Sommario insegnamento

Oggetto:

Obiettivi formativi

L’insegnamento di LETTERATURA SERBA E CROATA  rientra nell’ambito della formazione letteraria magistrale ed è finalizzato all'acquisizione delle conoscenze storico-culturali e letterarie dei periodi trattati e degli strumenti  di analisi approfondita dei diversi generi letterari: il testo poetico, l'auto/biografia, la commedia, il racconto, il testo di viaggio, il romanzo.

Oggetto:

Risultati dell'apprendimento attesi

Al termine dell’insegnamento lo studente dovrà dimostrare di/essere in grado di leggere, interpretare ed analizzare in modo autonomo le letture proposte.

Oggetto:

Modalità di insegnamento

Lezioni frontali con utilizzo delle slides di Power Point, intervento degli esperti (docenti Erasmus o in mobilità, partecipazione alle conferenze e/o convegni organizzati nel Dipartimento).

Oggetto:

Modalità di verifica dell'apprendimento

 

La verifica finale consiste in esame orale durante il quale lo studente presenterà un breve scritto di circa 5 pagine su un tema/un autore/un'autrice a scelta e discuterà sui temi dell'insegnamento.

Oggetto:

Programma

Il primo modulo sarà in comune con il corso di Letteratura triennale, con la differenza di obbligo di letture in lingua originale.

Nella seconda parte saranno analizzati e confrontati testi nei quali è possibile individuare il paradigma dello straniero come topos letterario positivo e/o negativo, spesso influenzato dalle circostanze extra-letterarie, a partire dalla poesia popolare fino alla letteratura contemporanea. Nella letteratura romantica e quella del periodo realista lo straniero da temere era il “latino”/veneziano o il turco, ma anche lo slavo in un contesto fuori dai confini nazionali. Nella letteratura del Novecento il topos dello straniero cambia radicalmente, spesso l'io scrivente/l'autore/l'autrice è uno straniero/una straniera il che cambia la prospettiva rispetto ai periodi precedenti.

During the course will be analysed and comparing texts in which it's possible to identify the paradigm of the stranger, as positive and/or negative literary topos.

Testi consigliati e bibliografia

Oggetto:

Petar Petrović Njegoš, Gorski vijenac, Obod, Cetinje, 1996.

Kosta Trifković, Mletačke tamnice (Uspomene iz Italije), (dispense).

L. Kostić, Maksim Crnojević…, Nolit, Beograd, 1986.

Dj. Jakšić, Jelisaveta, kneginja crnogorska. Drama u pet delova, SKZ, Beograd, 1906.

Id., Ranjenik, u Pripovetke I druga proza, Slovo ljubve, Beograd, 1978.

L. Lazarević, Švabica, u Izabrana dela, Izdavacka knjizarnica Z. Stojanovica, Sr.karlovci-N.Sad, 2003.

Lj. Arsić, Ikona, Narodna knjiga/Alfa, Beograd, 2002.

S. Ilić, Berlinsko okno, Fabrika knjiga,Beograd, 2005. 

D. Ugrešić, Ministarstvo boli, 90 stupnjeva, Zagreb, 2004.

 



Oggetto:
Ultimo aggiornamento: 24/07/2017 22:35