Vai al contenuto principale
Coronavirus: aggiornamenti per la comunità universitaria / Coronavirus: updates for UniTo Community
Oggetto:
Oggetto:

STORIA MODERNA

Oggetto:

MODERN HISTORY

Oggetto:

Anno accademico 2016/2017

Codice dell'attività didattica
LIN0098_0
Docente
Pierpaolo Merlin (Titolare del corso)
Corso di studi
LINGUE E LETTERATURE MODERNE (Triennale)
SCIENZE DELLA MEDIAZIONE LINGUISTICA (Triennale)
Anno
1° anno
Tipologia
Di base
Crediti/Valenza
9
SSD dell'attività didattica
M-STO/02 - storia moderna
Modalità di erogazione
Tradizionale
Lingua di insegnamento
Italiano
Modalità di frequenza
Facoltativa
Tipologia d'esame
Orale
Oggetto:

Sommario insegnamento

Oggetto:

Obiettivi formativi

 Lo studio delle lingue e delle letterature è inserito in un articolato percorso di formazione culturale finalizzato, a livello triennale, alla conoscenza di base della civiltà, della storia, del pensiero pedagogico, delle tradizioni antropologiche, del territorio, dello sviluppo economico, del diritto, delle espressioni artistiche e degli strumenti tecnologici dei paesi e delle aree di riferimento. In particolare l'insegnamento di Storia Moderna si propone di fornire un quadro essenziale della storia dei principali paesi europei tra XV e XIX secolo, individuati per macro aree geo-linguistiche, approfondendo soprattutto le tematiche socio-politiche, economiche e culturali. Saranno altresì esaminate le realtà extraeuropee con le quali l'Europa è venuta a contatto nell'età moderna, in una prospettiva di storia globale. Gli argomenti trattati, uniti alla capacità di valutarli nella loro articolazione, che si intende formare, costituiscono elementi caratterizzanti il percorso formativo, mirante a raggiungere una conoscenza basilare della storia dell'Europa tra Quattrocento e Ottocento, colta anche nei suoi rapporti con gli altri continenti.

 

 

Oggetto:

Risultati dell'apprendimento attesi

 Al termine del corso lo studente dovrà dimostrare di essere in grado di individuare e ricostruire i principali fenomeni della storia europea tra XV e XIX secolo, di saperli collegare tra loro, inquadrandoli correttamente dal punto di vista cronologico e geografico.

Oggetto:

Modalità di insegnamento

 Lezioni della durata complessiva di 60 ore (9CFU), che si svolgeranno in aula con l'ausilio di diapositive.

Oggetto:

Modalità di verifica dell'apprendimento

La verifica dell'apprendimento avverrà tramite un esame orale, atto a valutare la conoscenza dei contenuti del programma, la capacità di operare collegamenti tra i diversi argomenti e la correttezza nell'esposizione degli stessi. L'esito sarà espresso in trentesimi.

Oggetto:

Programma

[Programma in italiano] 

L'insegnamento intende ricostruire gli snodi più significativi della storia europea dall'epoca delle scoperte geografiche fino all'età napoleonica. Le vicende saranno analizzate, tenendo conto delle specifiche identità culturali dei singoli paesi. Verranno considerate diverse aree:  iberica, francese, inglese, tedesca, italiana ed Est europeo, anche in un'ottica comparativa. Di ciascuna saranno messe in luce le caratteristiche socio economiche, politiche e culturali. Verranno inoltre evidenziate le relazioni complesse sviluppatesi tra il mondo europeo e quello extraeuropeo tra Quattro e Ottocento.

[Programma in inglese]

The course deals with the most important aspects of european history between XVth and XIXth centuries. The development of the main countries will be explained according to social and cultural identity. The course will concern Spanish, French, English, German, Italian and East european areas, that will be studied according to their political, social  and cultural backgrounds. The course also deals with relations developped during the early modern age between Europe and other continents.

In particolare saranno sviluppati i seguenti argomenti:

La nozione di Età moderna.

La crescita economica e la struttura sociale dell'Europa cinquecentesca.

I sistemi politici e la geografia del potere nel Cinquecento (Spagna, Francia, Inghilterra, Italia, Germania, Europa del nord e dell'est).

Le scoperte geografiche e i primi imperi coloniali (Spagna, Portogallo).

La crisi religiosa del XVI secolo. Riforma e Contriforma (modelli religiosi, politici e culturali)

La realtà dei paesi extraeuropei (Impero ottomano, Persia, India, Cina, Giappone).

L'Europa del Seicento: la crisi economica e la guerra dei Trent'Anni.

L'Europa del Seicento: assolutismo e repubblicanesimo (Francia, Inghilterra, Olanda).

Le teorie politiche e la rivoluzione scientifica tra XVI e XVII secolo.

L'Europa nel primo Settecento: le guerre di Successione.

L'Est europeo tra Sei e Settecento.

La prima rivoluzione industriale. 

Europa e mondo tra Sei e Ottocento: la formazione di nuove potenze coloniali (Olanda, Inghiterra, Francia).

Illuminismo e riforme del secondo Settecento (Europa ed Italia).

Le grandi Rivoluzioni: America e Francia.

L'età napoleonica.

Eventuali modalità di esame alternative per gli studenti frequentanti saranno illustrate durante le lezioni.

 

 

 

 

Oggetto:

Testi consigliati e bibliografia

Le schede fornite dal docente e illustrate nel corso delle lezioni costituiscono parte del programma ed integrano lo studio del seguente testo: G. Ricuperati, F. Ieva, Manuale di Storia moderna, Novara, Utet-De Agostini, 2012, volume unico.

Inoltre lo studente dovrà studiare un libro a scelta tra i seguenti:

J. H. Elliott, La Spagna imperiale, 1469-1716, Bologna, Il Mulino, varie edizioni.

P. Merlin, Nelle stanze del re. Vita e politica nelle corti europee tra XV e XVIII secolo, Roma, Salerno Editrice, 2010.

F. Morelli, Il mondo atlantico: una storia senza confini, Roma, Carocci, 2013

G. Gerosa, Il re Sole, Milano, Mondadori, 1998.

T. Brook, Il cappello di Vermeer. Il Seicento e la nascita del mondo globalizzato, Torino, Einaudi, 2015.

F. Herre, Maria Teresa, Milano, Mondadori, 2000.

 

 

 

 

Oggetto:
Ultimo aggiornamento: 06/07/2016 11:21