Vai al contenuto principale
Coronavirus: aggiornamenti per la comunità universitaria / Coronavirus: updates for UniTo Community
Oggetto:
Oggetto:

LINGUA ROMENA (Prima annualità)

Oggetto:

ROMANIAN LANGUAGE AND LINGUISTICS (FIRST YEAR)

Oggetto:

Anno accademico 2020/2021

Codice dell'attività didattica
LIN0014
Docente
Bogdan Harhata (Titolare del corso)
Corso di studi
LINGUE E LETTERATURE MODERNE (Triennale)
SCIENZE DELLA MEDIAZIONE LINGUISTICA (Triennale)
Anno
1° anno 2° anno
Periodo didattico
Secondo semestre
Tipologia
Caratterizzante
Crediti/Valenza
9
SSD dell'attività didattica
L-LIN/17 - lingua e letteratura romena
Modalità di erogazione
Tradizionale
Lingua di insegnamento
Romeno
Modalità di frequenza
Facoltativa
Tipologia d'esame
Orale
Propedeutico a
LINGUA ROMENA II annualità
Oggetto:

Sommario insegnamento

Oggetto:

Obiettivi formativi

La formazione linguistica triennale, attraverso la riflessione sulla lingua quale fenomeno storico, sociale e culturale, l'analisi di testi scritti e orali, gli esercizi di traduzione e di mediazione, con il supporto di sussidi multimediali, è finalizzata alla conoscenza di base delle nozioni di linguistica teorica e applicata, di filologia, di glottodidattica, di traduttologia e all'acquisizione, per le lingue straniere, di competenze e abilità di base, corrispondente al livello B1-B2 del "Quadro comune europeo di riferimento per la conoscenza delle lingue". 

L’insegnamento si propone di fornire:

  • una breve introduzione alla storia della lingua romena e delle sua particolarità in ambito romanzo;
  • un quadro dettagliato delle strutture grammaticali di base della lingua romena contemporanea, tanto dal punto di vista descrittivo-normativo quanto in una prospettiva contrastiva italiano-romeno, nei settori della fonetica, fonologia, fonomorfologia e morfologia nominale.

Through deep reflections on works, authors and themes of different cultural traditions, and with the support of multimedia equipment, our first-degree literary education aims at developing a solid knowledge in the historical/ideological frame of reference and specific tools for literary-critical analysis and comment of texts. Its approach is meant to be comparative, diachronic and synchronic.

  • a brief introduction to the history of the Romanian language and its peculiarities aa Romance language;
  • a detailed picture of the basic grammatical structures of contemporary Romanian phonetics, phonology, phonomorphology and morphology, both from the descriptive-normative point of view and from the perspective of Italian-Romanian contrastive study.

Oggetto:

Risultati dell'apprendimento attesi

Al termine dell’insegnamento lo studente dovrà dimostrare:

  • conoscenza e capacità di comprensione, ovvero di conoscere l’origine e le principali linee di sviluppo della lingua romena, il sistema fonetico-fonologico della lingua romena e la sua trascrizione in alfabeto IPA (Internation Phonetic Association), il sistema morfologico nominale, pronominale e verbale della lingua romena.
  • capacità di applicare conoscenza e comprensione, ovvero di identificare suoni e forme della lingua romena e discuterle da una punto di vista sistemico.
  • abilità comunicative, ovvero di essere in grado di esprimersi con un linguaggio appropriato all’argomento e al contesto, utilizzando in maniera adeguata la terminologia introdotta, spiegata e utilizzata nel corso delle lezioni.

At the end of the course the student must demonstrate:

  • knowledge and understanding skills, ie knowing the origin and principal directions of development of the Romanian language, the phonetic-phonological system of the Romanian and its transcription in the IPA (International Phonetic Association) alphabet, as well as its morphology.
  • the ability to apply knowledge and understanding, i.e. the ability to identify sounds and forms of the Romanian language and to discuss them from a systemic point of view.
  • communicative skills, that is to be able to express themselves with appropriate language to the subject and context, using the terminology introduced, explained and used in the lessons in an appropriate way.

Oggetto:

Modalità di insegnamento

ATTENZIONE!!!

Le lezioni saranno erogate IN MODALITÀ TELEMATICA

via piattaforma Webex - vedi sezione "Avvisi"

Eventuali variazioni di modalità di erogazione della didattica, in base all'evoluzione della situazione sanitaria, saranno tempestivamente comunicate agli iscritti e annunciate sulla pagina del corso. 

L’insegnamento sarà impartito mediante lezioni frontali nel modulo A e in maniera frontale e seminariale nel Modulo B.

The course will be taught mainly through frontal lessons during Module A and through Fontrale lessons and seminar works during Module B.

Oggetto:

Modalità di verifica dell'apprendimento

Esame orale in videoconferenza (piattaforma Webex).

La verifica dell’apprendimento avverrà tramite colloquio (“esame orale”), la cui valutazione sarà espressa attraverso un voto in trentesimi.

Nel corso del colloquio il candidato dovrà dimostrare di aver raggiunto i risultati di apprendimento attesi rispondendo a domande puntuali relative alle conoscenze fornite dall’insegnamento e costruendo a partire da esse un discorso autonomo.
Le conoscenze possedute dovranno essere esposte con chiarezza, precisione e adeguata proprietà di linguaggio, impiegando in maniera corretta e consapevole la terminologia illustrata e adottata nella trattazione degli argomenti oggetto dell’insegnamento.

ATTENZIONE! Per avere accesso al colloquio d'esame di Lingua romena il candidato dovrà superare le prove finali del Lettorato di Lingua romena (Lettrice: prof.ssa Harieta Topoliceanu), la cui valutazione espressa tramite voto in trentesimi concorrerà alla formazione del voto finale dell’insegnamento di Lingua romena. Per informazioni, iscrizioni ecc. v. la Pagina del Lettorato di Lingua romena.

[NB Durante il periodo di emergenza COVID-19 la "prova scritta" di Lettorato è sostituita da "prova orale" - fare riferimento alla pagina del Lettorato di Lingua romena: https://www.lingue.unito.it/do/home.pl/View?doc=Lettorati/romeno.html]

The final exam will consist in an oral examination, during which the candidate will have to show that he has achieved the expected learning outcomes by answering specific questions regarding the knowledge provided during the course.
The knowledge possessed must be exposed accurately and clearly, using the terminology illustrated and adopted during the lessons.

Oggetto:

Programma

IMPORTANTE: L'insegnamento di LINGUA ROMENA - TRIENNALE (Terza annualità) è valido per mutuazione anche per gli insegnamenti di LINGUA ROMENA - TRIENNALE (Prima annualità) e di LINGUA ROMENA - TRIENNALE (Seconda annualità). Essendo strutturato su cicli di tre anni di studio, l'insegnamento vale quindi per gli tutti gli anni di corso della triennale.

MODULO A: Introduzione alla storia della lingua romena

Origine e principali linee di sviluppo della lingua romena in ambito romanzo. Dal latino al romeno: fonologia, morfologia e lessico. Contatti con lingue non romanze. Prime testimonianze scritte. Il lungo medioevo “orientale” e l’“occidentalizzazione” moderna e contemporanea.

MODULO B: Introduzione alla studio grammaticale della lingua romena

Fonetica, fonologia e ortografia: presentazione del sistema fonetico, fonologico e ortografico della lingua romena, con particolare attenzione alle peculiarità fonomorfologiche (le cosiddette “alternanze fonetiche”), che introdurranno la parte dedicata alla morfologia; trascrizione in alfabeto IPA.

Morfologia: presentazione della morfologia nominale, pronominale e verbale. Particolare attenzione sarà dedicata ai criteri di classificazione delle classi morfologiche e alle peculiarità delle stesse a livello non solo morfologico ma anche sintattico e semantico.

* * *

Programma alternativo di Lingua romena II annualità:
LA STORIA DELLA LINGUA ROMENA TRA “LATINITÀ” E “BALCANICITÀ”

OBIETTIVI FORMATIVI

Il programma si propone di fornire un approfondimento di alcuni aspetti particolari della storia della lingua (e della cultura) romena, legati, da un lato, alla sua collocazione nel contesto della «famiglia» delle lingue romanze e nello stesso tempo, dall’altro lato, alla sua partecipazione alla «lega» linguistica (e culturale) balcanica.

RISULTATI DELL'APPRENDIMENTO ATTESI

Lo studente dovrà dimostrare conoscenza e capacità di comprensione, ovvero di conoscere in dettaglio l'origine e le principali linee di sviluppo dei tratti salienti della lingua romena, in relazione tanto alla «filiazione» romanza quanto alla «affiliazione» balcanica; capacità di applicare conoscenza e comprensione, ovvero di identificare le peculiarità della lingua romena e discuterle da una punto di vista sistemico; abilità comunicative, ovvero di essere in grado di esprimersi con un linguaggio appropriato all'argomento e al contesto, impiegando in maniera adeguata la terminologia e i concetti introdotti e utilizzati nei testi d’esame.

PROGRAMMA

Analisi delle peculiari direzioni evolutive imboccate dalla latinità orientale nel contesto storico-linguistico specifico dell’Europa sud-orientale e dei Balcani, in direzione della convergenza strutturale che ha portato alla formazione della “lega linguistica balcanica”.

* * *

Programma alternativo di Lingua romena III annualità:
LA LINGUA ROMENA CONTEMPORANEA IN PROSPETTIVA CONTRASTIVA ROMENO-ITALIANO

OBIETTIVI FORMATIVI

Il programma si propone un duplice obiettivo: da un alto, illustrare da un punto di vista contrastivo romeno-italiano le strutture della lingua romena contemporanea standard; dall’altro, contestualizzare e descrivere i fenomeni di interferenza che hanno luogo nella lingua romena di oggi in condizioni di bilinguismo nelle comunità romenofene italiane di recente formazione.

RISULTATI DELL'APPRENDIMENTO ATTESI

Al termine dell'insegnamento lo studente dovrà dimostrare: conoscenza e capacità di comprensione, ovvero di conoscere le strutture fonologiche, morfologiche e sintattiche delle lingua romena contemporanea standard, le loro peculiarità da un punto di vista contrastivo romeno-italiano e i principali fenomeni di transfer italiano-romeno in atto nella lingua romena in uso presso le comunità romenofene italiane di recente formazione; capacità di applicare conoscenza e comprensione, ovvero di identificare le peculiarità della lingua romena e discuterle da una punto di vista sistemico; abilità comunicative, ovvero di essere in grado di esprimersi con un linguaggio appropriato all'argomento e al contesto, utilizzando in maniera adeguata la terminologia e i concetti introdotti e utilizzati nei testi d’esame.

PROGRAMMA

Analisi avanzata della grammatica della lingua romena standard contemporanea in prospettiva contrastiva con l’italiano; le interferenze tra romeno e italiano nelle varietà di lingua romena in uso presso le comunità romenofene italiane di recente formazione.

IMPORTANT:

LINGUA ROMENA - TRIENNALE (3rd Year) covers also LINGUA ROMENA - TRIENNALE (2nd Year) and LINGUA ROMENA - TRIENNALE (1st Year). The complete first-degree Romanian Language course being taught on a 3-years base, the course is therefore valid for all the years of study.

MODULE A: Introduction to the history of the Romanian language
Origin and main lines of development of the Romanian language in the novel. From Latin to Romanian: phonology, morphology and lexicon. Contacts with non-romance languages. First written testimonies. The "Middle Eastern" and "Western" modern and contemporary Middle Ages.

MODULE B: Introduction to the structures of the Romanian language
Phonetics, phonology and spelling: the phonetic, phonological and orthographic system of the Romanian language, with particular attention to the phonomorphological features (so-called "phonetic alternations"); transcription in IPA alphabet.
Morphology: Presentation of nominal, pronominal and verbal morphology. Particular attention will be given to the criteria for classifying the morphological classes and their peculiarities on morphological, syntactic and semantic level.

Oggetto:

Testi consigliati e bibliografia

MODULO A  

Manuale di riferimento:

  • Marius SALA, Dal latino al romeno, seconda edizione rivista e aggiornata, dell’Orso, Alessandria, 2009

 

MODULO B

Manuale di riferimento:

  • Harieta TOPOLICEANU, Bine aţi venit! Corso di lingua romena, Milano, Hoepli 2020
  • Gramatica limbii române, 2 voll., Editura Academiei Republicii Socialiste România, Bucureşti, 1966

 

Bibliografia di supporto:

Grammatiche di consultazione:

  • Dumitru BEJAN, Gramatica limbii române, Ed. Echinox, Cluj-Napoca, 1997 (o più recente)
  • Dumitru IRIMIA, Gramatica limbii române, Ed. Polirom, Iași, 1997 (o più recente)
  • Ștefania POPESCU, Gramatica practică a limbii române, Ed. Orizont, București, 1995 (o più recente)

Grammatiche di approfondimento:

  • Liliane TASMOWSKI-DE RYCK, Cours de grammaire roumaine, Éditions de la Fondation culturelle roumaine, Bucharest, 2001
  • Alf LOMBARD, La langue roumaine. Une présentation, Éditions Klincksieck, Paris, 1974

Grammatica accademica di riferimento:

  • Valeria GUŢU ROMALO (ed.). Gramatica limbii române, vol. 1: Cuvântul, Editura Academiei Române, 2005

* * *

Programma alternativo di Lingua romena II annualità:
LA STORIA DELLA LINGUA ROMENA TRA “LATINITÀ” E “BALCANICITÀ”

TESTI CONSIGLIATI E BIBLIOGRAFIA

  • Teresa FERRO, Latino e lingue balcaniche nella formazione del romeno, Catania, CUECM, 1992, capp. quarto, Il romeno e le lingue balcaniche, e quinto, L'unione linguistica balcanicaBiblioteca “G. Melchiori”, LIN ROM97 001
  • Emanuele BANFI, Storia linguistica del Sud-Est europeo. Crisi della Romània balcanica tra alto e basso Medioevo, Milano, Franco Angeli, 1991 (tutto) – Biblioteca “G. Melchiori”, LIN ROM96 001

* * *

Programma alternativo di Lingua romena III annualità:
LA LINGUA ROMENA CONTEMPORANEA IN PROSPETTIVA CONTRASTIVA ROMENO-ITALIANO

TESTI CONSIGLIATI E BIBLIOGRAFIA

  • Laurenția DASCĂLU JINGA, Grammatica romena per italiani, presentazione di Lorenzo Renzi, Alessandria, Edizioni dell'Orso, 2004, ristampa corretta 2006 – Biblioteca «G. Melchiori», BAC
  • Alexandru Laurențiu COHAL, Mutamenti nel romeno di immigrati in Italia, Milano, Franco Angeli, 2014 – Biblioteca di Sc. Letterarie e filologiche-Dip.Studi Umanistici, LING ROMENO IV 002

MODULE A

Marius Sala, “Dal latino al romeno”, seconda edizione rivista e aggiornata, dell’Orso, Alessandria, 2009

 MODULE B

Text book:

“Gramatica limbii române”, 2 voll., Editura Academiei Republicii Socialiste România, Bucureşti, 1966

Other manuals:

Dumitru Bejan, “Gramatica limbii române”, Ed. Echinox, Cluj-Napoca, 1997 (o più recente)

Dumitru Irimia, “Gramatica limbii române”, Ed. Polirom, Iași, 1997 (o più recente)

Ștefania Popescu, “Gramatica practică a limbii române”, Ed. Orizont, București, 1995 (o più recente)

Recommended readings:

Liliane Tasmowski-De Ryck, “Cours de grammaire roumaine”, Éditions de la Fondation culturelle roumaine, Bucharest, 2001

Alf Lombard, “La langue roumaine. Une présentation”, Éditions Klincksieck, Paris, 1974

Others readings:

Ioan Guţia, “Grammatica romena moderna”, Roma, Bulzoni, 1981

Laurenţia Jinga, “Grammatica romena per italiani”, Alessandria, Edizioni dell’Orso, 2004

Valeria Guţu Romalo (ed.). “Gramatica limbii române”, vol. 1: “Cuvântul”, Editura Academiei Române, 2005

Oggetto:

Note

L’insegnamento di Lingua romena triennale, indipendentemente dell’annualità, è trasversale, ovvero vale per tutti i Corsi di Studio in cui sia prevista la possibilità di inserirlo.

NB Le studentesse e gli studenti che devono sostenere l'esame di LINGUA ROMENA - TRIENNALE (Terza annualità) sono invitati a contattare il prof. Roberto Merlo <roberto.merlo[AT]unito.it>.

-------------

Oggetto:
Ultimo aggiornamento: 10/02/2021 20:08