Vai al contenuto principale
Coronavirus: aggiornamenti per la comunità universitaria / Coronavirus: updates for UniTo Community
Oggetto:
Oggetto:

LETTERATURE COMPARATE (Annualità unica) - Studenti F-O

Oggetto:

COMPARATIVE LITERATURE (Single Exam) - Students F-O

Oggetto:

Anno accademico 2017/2018

Codice dell'attività didattica
LIN0334_1
Docente
Roberto Luciano Alonge (Titolare del corso)
Corso di studi
SCIENZE DELLA MEDIAZIONE LINGUISTICA (Triennale)
Anno
1° anno
Periodo didattico
Secondo semestre
Tipologia
Di base
Crediti/Valenza
9
SSD dell'attività didattica
L-FIL-LET/14 - critica letteraria e letterature comparate
Modalità di erogazione
Tradizionale
Lingua di insegnamento
Italiano
Modalità di frequenza
Facoltativa
Tipologia d'esame
Orale
Prerequisiti
Il corso sarà attivo dall'a.a. 2017-2018
Oggetto:

Sommario insegnamento

Oggetto:

Obiettivi formativi

Capacità, da parte degli studenti, di cogliere il livello profondo dei testi oggetto di analisi (le opere citate di Richardson Goldoni Ibsen Pirandello)

 

The exam verifies the students capacity to understand the deeper significance of the examined texts written by Richardson, Goldoni, Ibsen and Pirandello.

Oggetto:

Risultati dell'apprendimento attesi

Lo studente dovrà avere consapevolezza che le opera citate degli autori in questione mettono in luce temi e ossessioni profonde della famiglia borghese quale che si definisce in Europa fra Settecento e Novecento.

 

The student is expected to be aware that the works by the above mentioned authors reveal deep themes and obsessions of the bourgeois family as defined in Europe between the eighteenth and twentieth century.

Oggetto:

Modalità di insegnamento

Lezione interattiva, che stimola  gli studenti a partecipare alla analisi dei testi in questione.

 

Interactive lesson, which encourages students to participate in the texts' analysis.

Oggetto:

Modalità di verifica dell'apprendimento

L'esame partirà dalla lettura di brani dei testi esaminati e proseguirà  per verificare che lo studente abbia un'adeguata padronanza delle principali questioni generali dimostrando di conoscere i testi del programma.

ISTRUZIONI PER LA PREPARAZIONE DELL'ESAME

L'esame prevede la conoscenza di alcuni libri di inquadramento generale e la conoscenza di alcuni testi. La conoscenza può essere più o meno approfondita, e meritare dunque un ventaglio di voti positivi fra il 18 e il 30. Non è accettabile (come ho avuto modo di verificare negli appelli di maggio e giugno 2018) che lo studente decida di farsi lo sconto, ignorando totalmente un libro o un testo. In questo caso non c'è possibilità di voto positivo, nemmeno 18.

I libri di inquadramento generale (su Goldoni e su Pirandello) vanno studiati come normalmente si studiano i libri di inquadramento generale in tutte le discipline universitarie.

La conoscenza dei testi significa, prima di tutto, le lettura diretta e attenta di tutto il testo (una studentessa mi ha confessato candidamente di non aver letto direttamente un  testo ma di essersi servita di  riassunti e appunti …). Anche i personaggi piccini sono importanti: per esempio ne La signora Morli, una e due il personaggetto della signora Armelli ha solo due brevi presenze, ma è figura importante, per i rapporti che instaura con gli altri personaggi (con la signora Morli e con suo figlio Aldo).

Ho verificato che normalmente gli studenti intendono per conoscenza dei testi il banale riassunto della trama, ma questo è il semplice punto di partenza. La vera conoscenza significa capacità critica di scavare nel testo, di stabilire collegamenti fra personaggi e situazioni. Naturalmente tutto è più facile se ci sono commenti al testo. Il volume di Ibsen, Drammi moderni (Milano, Rizzoli/BUR, 2009, esaurito, ma in corso di ristampa), a cura dello scrivente, presenta ampie note di commento ai vari testi. Per i testi pirandelliani si possono utilizzare le Introduzioni  delle  edizioni di Oscar Mondadori dei testi in questione, che però non possono essere esaurienti, per ovvi motivi. La buona conoscenza del testo consentirà tuttavia allo studente di dimostrare la propria capacità critica (che resta la finalità dello studio universitario). Se, per esempio, chiedo di confrontare il finale del secondo atto (scena nona) e il finale del terzo atto (scena quarta) de Il giuoco delle parti, che presentano alcuni tratti in comune, la risposta dell'esaminando sarà sicuramente articolata e soddisfacente, a condizione che abbia chiaro che nel finale del secondo atto sono in scena Leone e sua moglie, con l'arrivo successivo del cameriere che ricorda a Leone che il pranzo è servito, e che nel finale del terzo atto sono parimenti in scena Leone e sua moglie, con l'arrivo successivo del cameriere che ricorda a Leone che la colazione è servita. Avere chiari gli elementi in comune consentirà di ragionare su quelle che sono le differenze fra le due situazioni.

Per conoscere un testo o un libro (a mio modesto parere) occorre sempre sottolineare (preferibilmente a matita…) i punti importanti, in modo che sia possibile rileggerli rapidamente in prossimità dell'esame. Capisco bene che la pratica di leggere tutto al computer rischia di rendere più difficile questo tipo di operazione, ma la modernità, si sa, ha i suoi inconvenienti…

The exam will start from reading a few passages of the texts examined in class and will verify that the student knows all the main questions discussed during the course, showing a substantial knowledge of all the books and the texts listed respectively in the bibliography. 

Oggetto:

Programma

a)     Scene perturbanti da Ibsen a Pirandello

b)    "Pamela" tra Richardson e Goldoni

 Il corso affronterà in successione i due argomenti:

a) Il tema di talune scene perturbanti della vita familiare fra Otto e Novecento che si annoda intorno al filo rosso del rapporto Ibsen-Pirandello. Del primo saranno esaminati Una casa di bambola, Il costruttore Solness, Il piccolo Eyolf; del secondo Sei personaggi in cerca d'autore, Il giuoco delle parti, La signora Morli una e due.

b) La riscrittura che Goldoni realizza con la sua commedia Pamela, ispirata dal romanzo inglese di Richardson pubblicato una decina di anni prima e tradotto con successo in Italia.

Il programma del corso è identico, sia per gli studenti frequentanti che per quelli non frequentanti.

A) Disturbing scenes from Ibsen to Pirandello

B) "Pamela" between Richardson and Goldoni

  The course will address the two topics in succession:

a)    the theme of some disturbing scenes of family life between the eighteenth and twentieth century, which is around the red thread of the Ibsen-Pirandello report. The following texts will be examined. By Ibsen: A Doll House, The Master Builder, Little Eyolf. By Pirandello: Sei personaggi in cerca d'autore, Il giuoco delle parti, La signora Morli una e due.

b)     The rewrite that Goldoni accomplishes with his Pamela comedy, inspired by Richardson's English novel published a decade before and successfully adapted for the Italian audience.

The program is the same for those who attend class and for those who do not.

Testi consigliati e bibliografia

Oggetto:

  1.  Conoscenza approfondita dei testi principali di riferimento (Una casa di bambola, Il costruttore Solness, Il piccolo Eyolf  di Ibsen; Sei personaggi in cerca d'autore, Il giuoco delle parti, La signora Morli una e due di Pirandello;  Pamela di Richardson;  Pamela fanciulla di Goldoni), edizioni a scelta dello studente, ma per i testi ibseniani è consigliata - perché fornita di note di commento a piè di pagina - l'edizione Henrik Ibsen, Drammi moderni, a cura di Roberto Alonge, Milano, Rizzoli/BUR 209.
  2. Roberto Alonge, Luigi Pirandello, Roma-Bari, Laterza, 1997.
  3. Roberto Alonge, Goldoni il libertino. Eros, violenza, morte, , Roma-Bari, Laterza, 2010.

 

 



Oggetto:

Orario lezioni

GiorniOreAula
Giovedì15:00 - 18:00
Venerdì8:00 - 11:00

Lezioni: dal 08/02/2018 al 04/05/2018

Nota: le lezioni si terranno in Aula 34 - Palazzo Nuovo

Oggetto:
Ultimo aggiornamento: 22/06/2018 16:20