Vai al contenuto principale
Coronavirus: aggiornamenti per la comunità universitaria / Coronavirus: updates for UniTo Community

STUDIARE
Svolgimento degli esami in presenza | Sessione di Gennaio 2002

Pubblicato: Venerdì 5 novembre 2021

Puoi fare riferimento al testo pubblicato a questa pagina.

Per conoscere le sedi di svolgimento degli appelli in presenza, per singolo Docente, si rimanda alla consultazione del file in fondo al presente avviso >Sede d'esame.

1) Il docente o la docente crea un unico appello verbalizzante ordinario

2) Lo studente o la studentessa si iscrive all’appello indicando nel campo “Note” la propria richiesta d’esame a distanza, specificando di trovarsi in una delle condizioni che lo consentono (non è richiesto allo studente di esplicitare in quale delle tre condizioni si trovi)

3) Il docente o la docente, alla chiusura del periodo di iscrizione, scarica la lista degli iscritti/e in un file excel e, utilizzando la funzione “filtro” di excel sul campo Note, esamina le richieste pervenute

4) Nella data fissata per l’appello, il/la docente esamina studenti e studentesse in presenza, e verbalizza i voti di chi ha sostenuto l’esame in aula

5) Il docente o la docente individua una nuova data d’esame, che comunica a chi ha richiesto l’esame a distanza

6) Il docente o la docente svolge l’esame a distanza, verbalizza i voti conseguiti nella lista iscritti residua e completa la gestione dell’appello

1) Il docente o la docente crea due appelli: un appello verbalizzante ordinario e un appello non verbalizzante/esonero:

a) Chi sostiene l’esame in presenza, si iscrive all’appello verbalizzante ordinario

b) Chi richiede l’esame a distanza, si iscrive all’appello non verbalizzante/esonero, specificando nel campo Note di trovarsi in una delle condizioni per le quali è consentito l’esame a distanza

2) Il docente o la docente fa sostenere l’esame in presenza a chi è iscritto all’appello verbalizzante ordinario

3) Il docente o la docente fa sostenere l’esame a distanza a chi è iscritto all’appello non verbalizzante/esonero e riporta il voto ottenuto nell’appello non verbalizzante

4) Il docente copia gli esiti dell’esame a distanza nell’appello verbalizzante ordinario e procede a chiudere l’appello

In entrambi i casi, il docente o la docente è tenuto a comunicare sulla pagina del proprio insegnamento, la modalità di svolgimento dell’esame (in presenza o a distanza) e, in caso di esami in presenza, a dare indicazioni sulle modalità con cui richiedere l’esame a distanza, a seconda della modalità scelta.

1. In caso di esami in presenza, è possibile richiedere di sostenere l’esame a distanza se ti trovi in una delle seguenti condizioni:

a) fragilità;

b) residenza o domicilio fuori regione;

c) assenza temporanea dal territorio regionale per esigenze documentabili;

2. Al momento della registrazione all’appello, occorre seguire le indicazioni fornite dal/la docente sulla pagina dell’insegnamento e inserire nel campo “Note” dell’appello l’indicazione che ti trovi in una delle casistiche che consentono lo svolgimento dell’esame a distanza.

3. L’Ateneo può richiedere ulteriori approfondimenti su quanto autocertificato. In caso di dichiarazione mendace, puoi essere depennato/a dall’elenco degli iscritti all’appello.

Per le modalità di svolgimento degli esami di profitto a distanza si rimanda alle istruzioni già esistenti 

Pagina Appelli d'esame


DOVE TROVO INDICATA LA SEDE D’ESAME?

Qualora la sede di svolgimento non sia indicata nei dettagli dell’appello (vd. myUnito studente o bacheca appelli pubblica), consulta questa pagina del Calendario

Ultimo aggiornamento: 25/11/2021 13:05