Vai al contenuto pricipale
Oggetto:
Oggetto:

STORIA MODERNA MAGISTRALE

Oggetto:

MODERN HISTORY

Oggetto:

Anno accademico 2016/2017

Codice dell'attività didattica
LIN0224_0
Docente
Pierpaolo Merlin (Titolare del corso)
Corso di studi
COMUNICAZIONE INTERNAZIONALE PER IL TURISMO (Magistrale)
Anno
2° anno
Tipologia
Caratterizzante
Crediti/Valenza
9
SSD dell'attività didattica
M-STO/02 - storia moderna
Modalità di erogazione
Tradizionale
Lingua di insegnamento
Italiano
Modalità di frequenza
Facoltativa
Tipologia d'esame
Orale
Oggetto:

Sommario del corso

Oggetto:

Obiettivi formativi

Lo studio delle lingue e delle letterature è inserito in un articolato percorso di formazione culturale finalizzato, a livello magistrale, allo studio approfondito della civiltà, della storia, del pensiero pedagogico, delle tradizioni antropologiche, del territorio, dello sviluppo economico, del diritto, delle espressioni artistiche e degli strumenti tecnologici dei paesi e delle aree di riferimento. In particolare l'insegnamento di Storia Moderna, attraverso l'analisi delle forme e delle esperienze di viaggio sviluppatesi in Europa tra XV e XIX secolo, intende formare nello studente la capacità di individuare gli scambi politici, economici, culturali e religiosi avvenuti tra i vari paesi europei grazie alla mobilità e alla circolazione di uomini e saperi. Vuole fornire una conoscenza approfondita dei temi trattati, finalizzata al raggiungimento del livello di competenze caratterizzante lo specifico  percorso formativo del Corso di Studi.

 

Oggetto:

Risultati dell'apprendimento attesi

Al termine dell'insegnamento lo studente dovrà aver acquisito una conoscenza approfondita degli argomenti trattati, dimostrando la capacità di operare collegamenti tra i diversi fenomeni e di ricostruire i processi di scambio tra le diverse culture europee, realizzatisi  attraverso le forme della mobilità.

Oggetto:

Modalità di insegnamento

Lezioni della durata di 60 ore (9 CFU), che svolgeranno in aula con l'ausilio di diapositive.

Oggetto:

Modalità di verifica dell'apprendimento

La verifica dell'apprendimento avverrà tramite un esame orale, atto a valutare la conoscenza approfondita dei contenti della materia, la capacità di organizzare gli argomenti in un discorso logico e di analizzarli criticamente. Si terrà conto inoltre della correttezza e proprietà espositiva. Il risultato sarà espresso in trentesimi.

Oggetto:

Programma

[Programma in Italiano]

L'insegnamento vuole fornire un quadro della mobilità in Europa tra Quattro e Ottocento, intesa non solo come circolazione di uomini, ma anche di beni materiali, saperi, tecniche e pratiche intellettuali.

[Programma  in Inglese]

The course will offer an outline of travels and travellers in Europe betwenn XVth and XIXth centuries. This topic is considered not only as movememt of men, but also of goods, ideas, knowledges, technologies and fashion.

In particolare saranno approfonditi i seguenti argomenti:

Il viaggio come esperienza storica e antropologica.

Le tipologie dei viaggiatori (mercanti, ambasciatori, intellettuali, pellegrini).

Le incognite e i pericoli delle strade.

I mezzi di trasporto e le strutture dell'accoglienza.

Viaggiare in Europa nell'età moderna: alcuni case studies.

Donne in viaggio (popolane, nobili, regine).

Le corti itineranti (Europa ed Italia).

Viaggiare nel secolo dei Lumi: il Grand Tour.

Il fascino dell'Italia: itinerari e viaggiatori.

La letteratura di viaggio. 

Evantuali modalità di esame alternative per gli studenti frequentanti saranno illustrate durante le lezioni.

 

Oggetto:

Testi consigliati e bibliografia

Le schede fornite e illustrate dal docente nel corso delle lezioni costituiscono parte del programma. Lo studente dovrà inoltre studiare i seguenti testi:

R. Mazzei, Per terra e per acqua. Viaggi e viagggiatori nell'Europa moderna,  Roma, Carocci, 2014.

A. BRilli, Il viaggio in Italia. Storia di una grande tradizione culturale, Bologna, Il Mulino,  2006.

Oggetto:
Ultimo aggiornamento: 18/06/2016 18:56
Location: https://www.lingue.unito.it/robots.html
Non cliccare qui!